CATEGORY

Articoli

Milei, “El Pueblo” al potere – Storia di un eterno ritorno

Javier Milei, all’esito delle elezioni del 19 novembre 2023, è il nuovo presidente dell'Argentina, avendo ottenuto al secondo turno il 55 per cento dei...

Le implicazioni antropologico-sociologiche sullo pseudo-embrione umano sintetico

Negli ultimi due anni, la stampa ha ampiamente riportato sulla scoperta degli embrioni umani sintetici. I giornalisti hanno affrontato questo argomento con un approccio...

L’AI non è un’arma: USA e Cina dialogano sugli usi responsabili

La fantascienza è un genere letterario defunto. O forse è semplicemente il 2023. Sessant’anni fa, chiunque si fosse arrischiato a dire che un giorno il...

La falsa promessa del fondamentalismo del mercato

Nel 1947, Friedrich Hayek e un gruppo di economisti, insoddisfatti delle varie forme di collettivismo e delle economie pianificate centralmente promossi dall’ascesa del socialismo,...

Il caso Indi Gregory. Riflessioni sconsolate di un giurista

È sempre difficile parlare di una tragedia come la morte di un bambino. Eppure è doveroso, per contribuire al riconoscimento dei modi in cui...

La democratizzazione dello spazio: nuove frontiere, sfide etiche e il ruolo dell’Italia nella New Space Economy

La polemica tra il Governo e la Magistratura di questi mesi continua a espandere una crepa nel nostro sistema democratico. Sono bastate le vicende giudiziarie che hanno coinvolto la ministra Daniela Santanchè, il sottosegretario Andrea Delmastro e il figlio del Presidente La Russa per determinare un duro botta e risposta tra i due poteri.

Giovani e società, quale futuro?

La polemica tra il Governo e la Magistratura di questi mesi continua a espandere una crepa nel nostro sistema democratico. Sono bastate le vicende giudiziarie che hanno coinvolto la ministra Daniela Santanchè, il sottosegretario Andrea Delmastro e il figlio del Presidente La Russa per determinare un duro botta e risposta tra i due poteri.

L’Europa è sulla soglia della “Quinta rivoluzione industriale”?

La domanda eterna è “come mettere al centro dell'avanzamento tecnologico l'uomo?” Si nota che in ogni rivoluzione industriale, dall'una fino alla quarta, l'accesso dell'uomo al...

“Joe Biden, la sua vulnerabilità è la sua forza”: il commento di Francesco Clementi

La sfida del presidente Biden, a maggior ragione dopo il discorso sullo “stato dell’Unione”, presenta prospettive nuove e, per certi aspetti, inedite dentro la tradizione costituzionale americana. Il commento del Prof. Francesco Clementi, ordinario di Diritto pubblico comparato alla Università di Roma “Sapienza”.

Un equilibrio precario: Amnesty International fa il quadro globale sui diritti umani

Nelle pagine del 2022 del Rapporto Annuale di Amnesty International, si scrivono capitoli di diritti umani ancora costantemente e terribilmente calpestati. Violazioni del diritto internazionale umanitario; limitazioni delle libertà di espressione, associazione e riunione pacifica; violenza di genere contro donne e persone LGBTI; crisi economiche associate all’impatto della pandemia, ai conflitti e al cambiamento climatico che hanno provocato una forte crescita del costo della vita e dell’insicurezza alimentare: questi sono i temi che emergono e che rivelano una stretta interconnessione ed un conseguente aumento delle diseguaglianze sociali. Le violazioni dei diritti umani ledono nel profondo la dignità umana. In questo senso, gli stati non possono prescindere dall’intraprendere azioni per migliorare la forza e la resilienza della struttura internazionale sui diritti umani e per promuovere lo sviluppo dei meccanismi internazionali in grado di fornire risposte coerenti ed efficaci alle violazioni, ovunque esse si verifichino.