AUTHOR NAME

11 ARTICOLI
0 Commenti

Fabrizio Urbani Neri

Vita dell’Associazione: Il regionalismo differenziato e la fraternità istituzionale Stato/Regioni

Nel corso del recente incontro del Gruppo dei 33, Fabrizio Urbani Neri ha relazionato sul tema del regionalismo differenziato, riflettendo sulla capacità della nostra...

Milei, “El Pueblo” al potere – Storia di un eterno ritorno

Javier Milei, all’esito delle elezioni del 19 novembre 2023, è il nuovo presidente dell'Argentina, avendo ottenuto al secondo turno il 55 per cento dei...

Il Rapporto Istat 2023. Resilienza e innovazione

* L’Autore ha preso parte alla presentazione della relazione in rappresentanza dell’Avvocatura dello Stato, istituto che patrocina l’Istat nelle cause civili, penali ed amministrative...

Regionalismo differenziato

Il percorso regionalista ha vissuto due grandi stagioni. La prima, attraverso i decreti del 1972 e del 1977 (in particolare col DPR n.616/77), con...

Burocrazia

Quando si esercita una funzione pubblica si possono avere due atteggiamenti, quello del professionista o quello del burocrate. La linea è sottile e dipende...

Impero

Se esiste una parola che rimanda a studi liceali e a vecchi libri di storia, questa è certamente impero. Se, d’altro canto, c’è un...

La legge di bilancio 2023. Primi appunti sul Maxicondono

Se le cronache di questi giorni stanno dando il dovuto spazio alla rottamazione delle cartelle di pagamento (cosiddetta rottamazione quater), poco o nessun rilievo ha assunto il disposto maxicondono fiscale stabilito degli artt. 41 e 42 del Disegno di legge di bilancio 2023 presentato lo scorso 27 novembre 2022. Se il Ddl sarà approvato dal Parlamento, probabilmente, data la ristrettezza dei tempi, senza discussione alle Camere e senza correttivi, diventerà Legge dello Stato.

Politica

Che cos’è la politica? Ne esiste una definizione unica? Risposta non facile perché, in realtà, facciamo esperienza dell’intreccio della politica con altre categorie, che...

Biopolitica, il perché di una scelta di percorso

Oggi il potere non si accontenta più di condizionare le nostre menti, ma esige anche il controllo dei corpi, delle nostre emozioni, dei nostri comportamenti, finendo col dettare persino i nostri spostamenti, chi possiamo o non possiamo incontrare, in che zona ed a che ora. Oggi, il potere non è più ideologico, oggi è biopotere e la sua manifestazione è biopolitica. Per biopolitica si intendono, così, tutte quelle pratiche attraverso cui viene esercitato il biopotere sui corpi fisici della comunità di riferimento (singoli e collettività).

Vaccinazione: tra etica e diritto

di Fabrizio Urbani Neri   Nel clima odierno, caratterizzato, da un lato, dalla paura dal contagio del coronavirus e, dall’altro, da un clima di diffusa diffidenza...

Latest news

- Advertisement -spot_img